Se guardo indietro vedo una ragazza felice, una ragazza innamorata, una ragazza che guarda il mondo con gli occhi della curiosità di chi è pronto a vivere tutto ciò che la vita è pronta ad offrire.

Se guardo indietro, poi, vedo una parentesi di bianco e nero. Un fermo immagine di terra arsa pronta a seccarsi ancora di più per il non voler più dare ma nemmeno ricevere.

Se guardo indietro, ancora poi, vedo anni di ricostruzione. Intensi, difficili e di messa alla prova per il proprio risanamento.

Se guardo –  oggi – vedo una ragazza che ha saputo rifiorire riseminando sul terreno arso, rendendolo ancora una volta bello e pronto a ricevere e a dare, con quegli stessi occhi di una volta…”della curiosità di chi è pronto a vivere tutto ciò che la vita è pronta ad offrire”.

Se guardo – ancora oggi – vedo una ragazza che ha imparato il valore del bastarsi e del volersi semplicemente bene.

Se guardo – finalmente oggi – vedo le ali di chi ha imparato a volare spiccando il volo della sua libertà.

 

 

CondividiShare on Facebook0Email this to someone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *