Come si fa quando si ha una vita ricca di amici, di abitudini, di uno stare sereni, di un sentirsi “completi” ma non appieno, mentre si pensa ad una vita meno ricca di abitudini, di amici, di certezze ma al contempo “completa” di ciò che saremmo o vorremmo essere? Se solo avessimo il coraggio di accontentarci non andremmo alla continua ricerca di qualcos’altro. Quel qualcos’altro che ci fa sentire perennemente insoddisfatti e infelici, quello stesso qualcos’altro che ci fa guardare chi si “accontenta” con una invidia benevola non per quel che non si ha ma per quel che si potrebbe avere se solo ci si “accontentasse” di ciò che si ha. È proprio questo il punto: l’accontentarsi. Parola che porta a riflettere su cosa sia meglio ma non più giusto. Meglio vivere senza ambizioni o inseguire, dannatamente, dei sogni?

Foto 06-04-16, 15 45 00

CondividiShare on Facebook0Email this to someone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *